Comunicare il differenziante

0 Commenti

Nell’articolo precedente ho scritto di come fare nel caso in cui non avessi ancora trovato “quel differenziante”, quel punto di forza, ciò che ti permette di attirare e conquistare i clienti, portarli a scegliere te invece che altre aziende e concorrenti. Abbiamo anche parlato dell’importanza dell’analisi della tua concorrenza, che ti aiuta appunto a capire come mostrare la personalità della tua attività o realtà aziendale.

Hai trovato le differenze, hai deciso quali erano le più importanti e, alla fine, avrai trovato quello che ti serve per consolidare e/o avvalerti di una migliore brand position.

Dopo aver capito perché la tua clientela dovrebbe sceglierti, ti senti meglio non è vero?

Ti senti più sicuro?

Hai finalmente trovato ciò che rende la tua azienda diversa dalle altre.

Adesso, però, è arrivato il momento di iniziare ad usare quel differenziante come si deve!

Nello scorso aricolo, ti abbiamo detto che per mostrare al meglio il tuo differenziante, esiste un segreto che non tutti conoscono e che pochi utilizzano al meglio: bisogna usare la personalità.

Ogni persona è diversa e, se crea un brand o un’azienda, un prodotto o un servizio, è ovvio che per rendere ciò che crea diverso da ogni altro, ha la necessità di personalizzarlo.

Questo è quello che dovresti fare anche quando realizzi le tue campagne promozionali: puoi prendere spunto dagli altri e da ciò che funziona di più ma, tuttavia, se non dai un senso alla campagna usando il tuo “perché” (di cui abbiamo parlato nello scorso articolo, che può essere la tua passione, un tuo talento naturale o magari un forte desiderio di aiutare gli altri o di migliorare il loro stile di vita), non potrai effettivamente mostrare il tuo differenziante… Sarai uguale agli altri. Ed è chiaro che questo è fuori discussione!

Riflettici e lascia che la tua personalità e/o quella della tua azienda escano fuori e rendano quel tuo differenziante ancora più avvincente, diverso e originale…

VUOI e PUOI fare la differenza.

Oltre ad iniziare a usare il tuo differenziante come punto di forza per la creazione di campagne, prodotti, eventi, etc., ti avevamo promesso una cosa: ti avremo svelato qual è una delle strategie che le grandi aziende usano per rafforzare il differenziante e, di certo, manteniamo le promesse! Si chiama Publicity Stunt.

stupita davanti al pcQuest’ultima è una tecnica che consiste nella creazione di un evento d’impatto e capace letteralmente di sorprendere lo spettatore. È sempre un qualcosa che richiama ancor più l’attenzione del pubblico verso il marchio in questione. Non a caso, il termine inglese “stunt” significa “acrobazia” e, quando si parla di pubblicità, sta ad indicare un trucco oppure uno stratagemma insolito e in grado di catalizzare al 100% la curiosità dell’utente. In pratica, è qualcosa al quale i tuoi clienti non posson o proprio resistere!

La Publicity Stunt è una tecnica di marketing che, se ben pensata, può essere molto più efficace rispetto alle strategie promozionali tradizionali. Sfrutta la personalità di un’azienda e la creatività, riesce sempre a far emozionare il pubblico di riferimento e può catalizzare l’attenzione non solo dei potenziali clienti, ma anche dei media.

Per questa ragione, questa tecnica è molto utilizzata da aziende di ogni settore, celebrità e personalità politiche e dello spettacolo, nonché web influencer. E si usa da tantissimi anni! Vuoi qualche esempio famoso?

Che dire di Lucky Strike? Nel 1929, l’azienda avviò una campagna di marketing che riprendevadonna con sigaretta un argomento di tipo sociale già oggetto di discussioni a quei tempi, ovvero l’emancipazione femminile: assunsero delle donne per marciare con in mano sigarette Lucky Strike durante la Easter Holiday Parade di New York… Publicity Stunt! Da quel momento, le fumatrici aumentarono. Quelle sigarette assunsero in quel caso il significato di “Torce della libertà” e Lucky Strike si guadagnò una nuova fetta di mercato.

Andando (molto) avanti nel tempo, ci ritroviamo a qualche anno fa… nel 2013. L’organizzazione PEACE (“Planet Earth Account Community Entrerprise”) volò sopra i cieli di alcune delle maggiori città tedesche in mongolfiere, distribuendo denaro ai cittadini allo scopo di sensibilizzare la popolazione riguardo le problematiche sociali ed ambientali causate dal capitalismo. Anche in questo caso, il successo è stato incredibile… e non solo per i soldi caduti dal cielo!

In entrambe le situazioni, l’azienda protagonista ha fatto qualcosa di “forte”, in grado di attirare l’attenzione e di lasciare il pubblico di riferimento a bocca aperta.

Quando si cerca una strategia di Publicity Stunt che funzioni, la soluzione migliore è sempre quella di puntare su qualcosa di importante che sta accadendo e che magari sta facendo discutere… bisogna cavalcare l’onda!

Insomma, differenziante, personalità e capacità di catalizzare l’attenzione sono elementi da non sottovalutare, soprattutto se si desidera far crescere la propria azienda e ottenere una brand position solida e vantaggiosa.

Hai bisogno di una mano? Ti aiuterò a far tutto, passo dopo passo!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *